Home  /  Eventi   /  La mini guida per il Salone del Mobile 2017 by smellof.DESIGN

Se avete solo una giornata a disposizione per visitare il Salone di Milano, vi assicuro, è necessario partire preparatissimi per non perdersi tra i tanti padiglioni e stand.
Sono infatti più 200mila i metri quadrati a disposizione degli oltre 2mila espositori per presentare tutte le loro novità: dai complementi d’arredo agli arredi veri e propri, passando per i prototipi mostrati in anteprima e le rivisitazioni di pezzi storici.

Qui di seguito la nostra mini guida alla visita del Salone, con qualche suggerimento da chi per vederlo tutto ci ha messo più di due giorni.

La fiera in generale.
Il complesso fieristico di Milano per il Salone del Mobile è cosi strutturato: al piano terra i padiglioni sono distribuiti lungo Corso Italia (asse est-ovest) e sono intervallati da tantissimi bar, ristoranti, e chioschi. Al piano superiore lungo il cosiddetto Ponte dei Mari trovate i piani alti dei padiglioni e altri punti di ristoro, oltre che alla grandissima terrazza per fare una piacevole sosta lungo la giornata.
Le diverse tematiche dell’edizione 2017 che si distribuiscono nei vari padiglioni sono: il Design ai padiglioni 5-7, 6-10, 8-12, 14-18, 16-20, Euroluce al 9-11 e 13-15, Workplace 3.0 e il Salone Satellite al 22-24, il Classico al 2-4 e il Luxury ai 1-3.

Padiglioni 1-3: il meglio del LuxuryDesign.
Come ogni anno il Salone del Mobile riserva alcuni padiglioni per i brand che si occupano del design di lusso. Maniglie in ottone, finiture prestigiose, alto livello di artigianato, rivestimenti in pelle…questo è il gusto di questi padiglioni che incontrano e si sposano più con i gusti degli stranieri che degli italiani ma che riservano sempre una piacevole visita, soprattutto per il clima meno frenetico. All’inizio della fiera (per chi arriva in metro) per una partenza soft, ci si può quindi immergere nel design lussuoso di Turri, osservare un artigiano che dipinge ceramiche allo stand Manifatture Ginori, o farsi affascinare dai grandi allestimenti di Versace Home, Roberto Cavalli Home Interiors, Trussardi Casa e molti altri.

Padiglioni 5-7: i famosissimi del Design e il lifestyle tout-court.
Questo blocco è dedicato ai grandi marchi italiani e non che riempiono le riviste più belle sul mondo della casa, che si susseguono tra loro creando un mix veramente eterogeneo di collezioni e allestimenti.
Tra questi segnaliamo alcuni stand che vale la pena vedere sia per la qualità delle proposte d’arredo che per la qualità stessa dell’allestimento dello stand:
Flexform accanto alla collezione storica presenta la linea “mood”, una collezione dal gusto a metà tra il decò e il retrò con una contaminazione contemporanea caratterizzata dalle tinte garbate, l’estetica tondeggiante, smussata e curvilinea;
Poliform un grande stand in cui potrete farvi affascinare dalle atmosfere sofisticate, dal design d’autore e delle finiture pregiate;
Giorgetti presenta tra la nuova collezione, per la prima volta nella sua storia centenaria, la linea outdoor (di cui noi ci siamo innamorate all’istante);
non potete perdervi anche le proposte per tutta la casa di Minotti, Rimadesio, Flou, Lema, Baxter.

Padiglione 20: i brand storici del design internazionale e outdoor d’autore.
In questo padiglione al primo piano in pochi passi potrete vedere da vicino e toccare le icone e le nuove proposte del design:
il lusso della pelle made in italy di Poltrona Frau; le proposte in paglia di Vienna di Thonet disegnate dalle Front, Lucidipevere, Gamfratesi e Nendo; gli intrecciati dei big dell’arredo outdoor Roda, Dedon e KettalDriade con la nuovissima “Sissi Chair” disegnata da Ludovica + Roberto Palomba; insieme ai colossi Molteni, Kartell, Vitra, Magis, Knoll, Artek e DePadova che vi incanteranno con le nuove proposte e le collezioni storiche.

Padiglioni 9-11-13-15: Euroluce
Entrando a Euroluce rischiate veramente di perdervi tra le tantissime novità, ma vale la pena spenderci almeno un’oretta della vostra giornata.
Segnaliamo tra i big dell’illuminazione sicuramente i grandi stand di Foscarini e Penta, Artemide e Oluce.

Aziende meno note ma che a noi piacciono molto e che racchiudono nella loro mission la filosofia del Made in Italy come Karman e Studio Italia Design.
Vuole e merita una nostra menzione speciale lo stand di luci di Arturo Alvarez, che per noi rientra tra gli allestimenti più emozionanti del Salone del Mobile 2017.

Nessun commento

LEAVE A COMMENT