Home  /  Artigiani e aziende   /  Bologna seduce Parigi: il successo di Borgo tra tessuti, arredi e un bistrot dal menù tutto emiliano.

Varcare la soglia di un concept store di Borgo delle Tovaglie è come superare uno stargate: una volta entrato ti trovi in un altro mondo, in un altro tempo.

Il fascino della vecchia soffitta ti travolge, gli oggetti di oggi si mescolano a vecchi mobili da lavoro, ci sono seggiole e poltrone consunte, copricapi  di nativi americani, frappe e righe francesi; lini dai colori naturali si mescolano a porcellane perliscenti e colorate, un gotico letto in ferro battuto si ricopre di frappe e righe provenzali, lampade con abiti di bambola salutano drappi con stampa animalier.

bo 5

Tutto, in questo voluta contaminazione di riferimenti culturali e di gusto, ha una suo precisissimo posto, collocato secondo attenti progetti di sperimentazione dell’Art Director dell’azienda, Valentina Muggia, che sviluppa nuovi progetti abbinando immagini fotografiche contemporanee e bozzetti di vecchi disegni di tappezzerie. In questa pluralità di contenuti, c’è sempre e comunque un denominatore comune di stile per la casa: il colore inteso, che come un’onda emozionale  non canta mai con voce solista ma cambia coro secondo le stagioni, attraverso gradazioni morbide che variano e vengono utilizzati su materiali e supporti diversi. Ma anche abbinamento di contrasti, di lino pesante e garza impalpabile, di materiali lucidi e opachi.

vale

In molti degli interni di Borgo delle Tovaglie riconosco spesso un sottile gusto francese, il quale tradisce inevitabilmente le origini familiari di Valentina che, in successione alla madre Daniela, gestisce oggi insieme al marito Giuliano l’azienda. Impresa familiare, insomma, di quelle che garantiscono artigianalità italiana e capacità imprenditoriale internazionale. Non a caso Borgo delle Tovaglie, dopo il concept store nella centralissima via Farini di Bologna, ha aperto da poco più di un anno un nuovo spazio a Parigi, in Rue du Grand Prieuré, non lontano da Merci.

Processed with VSCO with q5 preset

Gli spazi di Borgo delle Tovaglie, che consiglio a tutti di visitare, che siano essi quelli di Bologna o quelli di Parigi, colpiscono sempre per la ricchezza di contenuti, per la capacità di sorprenderti negli abbinamenti, per la vastità degli spazi. E’ un piacere infatti infilarsi all’interno delle ampie stanze, scoprirne una dietro l’altra, tutte ricavate da vecchi laboratori artigianali dismessi, e lasciati così, a raccontare nelle loro imperfezioni il tempo che passa.

Uno degli spazi di maggior successo? Il bistrot, naturalmente! A menù, ricette emiliane.

Bisogna prenotare con un po’ di anticipo, per assaggiare le specialità portate direttamente da Bologna; ma per eventi particolari, Valentina fa allestire anche all’interno del negozio, tra cassettiere ricolme di stoffe, tovaglie, lampade su pile di libri e tazzine in melamina.

I pezzi che abbiamo scelto di Borgo delle Tovaglie li trovi qui sul nostro e-shop!

1437570187

IMG_0165 low

bistrot

 

 

Nessun commento

LEAVE A COMMENT